<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Lufthansa PartnerPlusBenefit

5 consigli per salvaguardare la salute nei voli transatlantici


voli transatlantici

Sempre più persone vivono con una certa frequenza l’esperienza dei voli transatlantici, sia per motivi personali che per scopi professionali.

Questo tipo di viaggi, per quanto possa sembrare piuttosto impegnativo, per le molte ore da trascorrere in uno spazio ristretto a contatto con altri passeggeri, può in realtà diventare un’esperienza più che piacevole. È sufficiente prevedere alcuni semplici accorgimenti a salvaguardia della salute nel corso dello spostamento per giungere a destinazione in buona forma fisica e pronti ad affrontare gli impegni.

Nell'articolo che segue, vedremo 5 consigli dedicati al benessere dei business traveller.


1. Nutrirsi correttamente

Nella varietà dei pasti proposti dal servizio di bordo nel corso dei voli intercontinentali, è possibile personalizzare la propria dieta scegliendo degli alimenti specifici da casa, in fase di prenotazione. Tra i cibi migliori da consumare in aereo, troviamo le insalate a base di cereali, come la quinoa, che saziano senza appesantire e apportano la giusta quantità di proteine per i voli di lunga durata. Alla base di cereali si possono aggiungere verdure di vario tipo, come carote o cetrioli, e il tutto va condito con olio, aceto o limone. A questo mix può anche essere aggiunto un avocado.

Un altro alimento indicato per i pasti in volo sono i semi di girasole, zucca o canapa, ma anche frutta secca e muesli. Anche le gallette di mais, farro o riso soffiato e i cracker sono ottimi snack, da consumare come spuntino o vero e proprio pasto, spalmati con miele o marmellate monoporzione.

 

Scopra tutti i consigli dei frequent flyer per il viaggio d'affari nella guida gratuita! 

 

2. Mantenere l’idratazione

A partire da alcune ore prima di un lungo viaggio aereo è bene bere molto, così da idratare l’organismo. Naturalmente i controlli di sicurezza non permettono di portare a bordo dei liquidi portati da casa, per cui bisognerà rifornirsi prima di partire, nelle lounge aeroportuali oppure nei negozi nei pressi dei gate d’imbarco. È sempre utile avere con sé almeno una bottiglia d’acqua, per poter bere quando se ne sente l’esigenza, senza dover aspettare il passaggio del servizio di bordo.

Tra le bevande servite in aereo, meglio evitare alcool, thè e caffè che favoriscono la disidratazione, in favore di acqua e succhi.

voli transatlantici - mantenere l'idratazione 

3. Cercare di fare movimento

Prima di salire a bordo, è utile fare dello stretching, in particolare alle gambe, per distendere e rilassare i muscoli, contribuendo a mantenere attiva la circolazione.

Chi pratica yoga può portare con sé un tappetino portatile, da distendere nell'area d’attesa prima di imbarcarsi. Alcune lounge permettono persino di svolgere delle lezioni con un istruttore virtuale; se vuole saperne di più può scaricare la nostra guida gratuita cliccando qui sotto.

 

New Call-to-action

 

Una volta in volo, è importante mantenersi in movimento il più possibile: ad esempio alzandosi in piedi di tanto in tanto, distendendo le gambe e facendo stretching delle braccia, del collo e della schiena, e camminando nel corridoio della cabina, appena le luci di sicurezza permettono di farlo.

 

4. Rilassarsi e mantenere il buonumore

Mantenere i nervi rilassati nel corso del volo contribuisce a rendere più piacevole l’esperienza di viaggio. Durante le molte ore a bordo, a contatto con altre persone, possono capitare piccoli inconvenienti che disturbano il riposo, come il pianto prolungato di un neonato. Tuttavia, occorre cercare di mantenere un certo autocontrollo, in modo da arrivare a destinazione sereni: ascoltare musica rilassante, come quella proposta dal sistema di infotainment di bordo, fare esercizi di respirazione e mantenere un atteggiamento positivo renderà più piacevole la permanenza in cabina. In quest’ottica, avere la sicurezza di viaggiare sicuri e di sapere che tutto è organizzato nei minimi dettaglia aiuta decisamente.

 

5. Adattare il proprio orologio biologico

Durante i voli transatlantici, quella sorta di sfasamento temporale subito dall'organismo può alterare il ciclo del sonno e l’impulso della fame.

Ridurre gli effetti del jet lag, tuttavia, è possibile: occorre adattare i propri ritmi cercando di mangiare e dormire secondo gli orari del luogo d’arrivo, già nel corso del volo. Una volta raggiunta la meta e l’hotel, meglio aspettare la sera per un sonno prolungato, anche se si avrebbe voglia di riposare subito.

 

Seguendo questi semplici consigli, il tempo in volo risulterà di certo meno impegnativo, fisicamente e psicologicamente. In aggiunta, se si tratta di un viaggio di lavoro che prevede anche dei momenti di relax e piacere personale, concentrarsi su quanto di bello la attende a destinazione potrà contribuire a vivere l’esperienza al massimo.

Scopra come ottenere benefit e vantaggi esclusivi iscrivendosi al programma gratuito per aziende PartnerPlusBenefit! Clicchi qui sotto per richiedere maggiori informazioni.

 

New Call-to-action

Tags: trasferte di lavoro, viaggi d'affari, viaggiare sicuri

New Call-to-action
New Call-to-action

Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

Articoli Recenti