<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Lufthansa PartnerPlusBenefit

7 suggerimenti per chi viaggia solo con il bagaglio a mano


bagaglio a mano

Ci sono molte valide ragioni per viaggiare esclusivamente con il bagaglio a mano e sempre più business traveller prediligono questa modalità. Anche se la digitalizzazione dei servizi in viaggio ha molto accorciato i tempi per l’imbarco delle valigie in stiva e per il loro recupero, una volta atterrati a destinazione, molti viaggiatori hanno la percezione che i trasferimenti tra una meta e l’altra vengano resi più pratici e agevoli non avendo con sé troppi bagagli.

Per comporre al meglio un bagaglio a mano che sia comodo da trasportare e allo stesso tempo completo di tutto il necessario, possono essere applicati alcuni efficaci consigli, come quelli offerti nelle prossime righe.

7 consigli per un bagaglio a mano e una trasferta perfetti

Tra i 7 consigli che seguono, troverà anche alcuni suggerimenti per la scelta della valigia più adatta, per scaricare gratuitamente la guida, clicchi qui e scopra il modello perfetto per le esigenze del business traveller!

Ecco i suggerimenti per la preparazione della trasferta.

 

1. Dotarsi di borse per separare gli indumenti

Un semplice e utile oggetto da avere sempre con sé nel bagaglio a mano è una buona scorta di borse in plastica o tela, da riempire con gli indumenti da lavare nel corso del viaggio. In questo modo, si organizza al meglio lo spazio a disposizione in valigia e si evita di confondere gli abiti ancora indossabili con quelli destinati alla lavanderia.

Anche le scarpe di ricambio, per non sporcare gli altri contenuti del bagaglio, possono essere avvolte nelle borse di plastica, evitando altri tipi di involucri che porterebbero via spazio utile.

 

2. Organizzare il bagaglio per velocizzare i controlli di sicurezza

Anche la disposizione degli oggetti all'interno del bagaglio a mano può contribuire a rendere più agevoli i vari momenti del viaggio. Ad esempio, la busta trasparente con i liquidi e i dispositivi elettronici, come pc e tablet, andrebbero sempre posizionati in un punto facilmente raggiungibile della valigia, come le tasche esterne, così da poter essere estratti con rapidità durante i controlli di sicurezza, evitando di rallentare le procedure. Inoltre, inserire la busta dei liquidi in una tasca a sé evita, nel caso le boccette si rompano o perdano contenuto, di rovinare indumenti e altri oggetti nel bagaglio.

 

New Call-to-action

 

3. Scegliere la valigia giusta

Prima di partire, un elemento da valutare è la conformazione del bagaglio in sé.

Meglio preferire le valigie con molti scomparti e tasche, così da poter organizzare bene la disposizione del contenuto e trovare facilmente gli oggetti più importanti in qualsiasi momento del viaggio. È importante che le valigie siano inoltre in materiale resistente ma leggero, per poter portare più oggetti possibile, restando nei limiti di peso per i bagagli a mano previsti dalle compagnie aeree.

 

4. Portare accessori versatili

Poiché ogni centimetro del bagaglio a mano è prezioso, meglio privilegiare oggetti e accessori multiuso che possano essere utilizzati in più modi e occasioni. Ad esempio, una sciarpa può servire anche per riparare le spalle o le gambe dall'aria condizionata durante il volo, oppure come accessorio per ravvivare un outfit. La scelta degli indumenti da portare va fatta pensando ai reciproci abbinamenti di colore e privilegiando quelli in tonalità neutra.

 

5. Privilegiare gli abiti più indossati

A meno che si tratti di accessori o indumenti tecnici, da utilizzare in particolari circostanze, o di abiti richiesti per una particolare occasione o condizione climatica, il guardaroba da mettere nel bagaglio a mano dovrebbe privilegiare gli abiti che si indossano di più anche quando non si è in viaggio. Difficilmente quando ci si trova lontano dalla quotidianità si avrà voglia di mettere un capo che non si utilizza da tanto tempo, perché probabilmente non corrisponde più ai propri gusti attuali, per forma, stile o tonalità.

 

6. Ragionare in modo essenziale

Gran parte del contenuto del bagaglio si sceglie più per prudenza che per effettiva necessità. Ne sono prova i tanti indumenti mai indossati che si riportano a casa al termine del viaggio. Un suggerimento per limitare il superfluo è quello di pensare in modo essenziale, privilegiando gli oggetti effettivamente necessari e calcolando il numero di cambi di abbigliamento in funzione dei giorni di trasferta. Tuttavia, è sempre utile avere un maglione di riserva in più, in caso di situazioni di freddo non previsto.

 

L’esperienza nei viaggi, di certo, è un elemento che semplifica l’organizzazione di tutti gli elementi, compresa la gestione del bagaglio da portare con sé. Ma anche il viaggiatore meno esperto, a partire da questi facili accorgimenti, potrà preparare rapidamente un bagaglio a mano ben organizzato, facile da trasportare e completo di tutto l’occorrente, rendendo ancora più confortevole e piacevole ogni tipologia di viaggio.

Scopra tutti i suggerimenti per il viaggio d'affari nella guida gratuita, clicchi qui sotto!

bagaglio a mano

Tags: viaggi d'affari, trasferte di lavoro, organizzazione viaggio d'affari

Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

New Call-to-action

Articoli Recenti