<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Lufthansa PartnerPlusBenefit

9 voci a cui fare attenzione nella scelta dell’assicurazione viaggio


assicurazione viaggio

Scegliere un'assicurazione viaggio prima di partire è un'ottima precauzione per evitare che eventuali imprevisti possano comportare spiacevoli conseguenze nei trasferimenti o nel corso della permanenza, intaccando la serenità dell'esperienza.

Secondo una ricerca condotta da squaremouth.com, sarebbero almeno 9 i casi che potrebbero non prevedere un rimborso assicurativo, riguardanti il viaggio aereo, la permanenza in hotel e le prenotazioni sul posto. Conoscendoli si può eventualmente prevedere in anticipo una soluzione, così da garantirsi una trasferta piacevole e rilassante. Vediamo quali sono, nelle prossime righe.


Assicurazione viaggio: perché è strategica per le aziende

Un caso che può verificarsi è la necessità di cancellare il viaggio per problemi di salute, propri o di un familiare. Oppure la sua interruzione, quando accade qualcosa che impedisce di restare presso la destinazione per il tempo previsto o di raggiungere la meta successiva. In azienda, in particolare, può accadere che la trasferta venga annullata e non sia riprogrammata nell'immediato futuro.

Se le policy di viaggio non prevedono l’acquisto di tariffe con cancellazione gratuita e rimborsabili totalmente, è bene considerare che la maggior parte delle assicurazioni offre copertura per i casi in cui sia stato prepagato un servizio che poi non si può utilizzare, offrendo la restituzione di una parte più o meno consistente della spesa sostenuta.

 

bagaglio a mano

 

Una soluzione sufficiente per dare tranquillità alla gran parte dei viaggiatori, ma ci sono molte altre situazioni impreviste che possono accadere in viaggio, di cui tenere conto nella scelta dell’assicurazione, perché spesso non risultano coperte. Vediamole insieme.

 

  1. Ritardi per i controlli di sicurezza

Negli aeroporti molto affollati possono verificarsi lunghe code nei controlli del bagaglio a mano. Se questi rallentamenti portano a perdere il volo, l’assicurazione di norma non offre alcun rimborso: nonostante non sia colpa del passeggero, che magari arriva da un aereo atterrato in ritardo, non è nemmeno colpa della compagnia aerea che opera il successivo volo. Una soluzione in questo caso potrebbe essere quella di effettuare un pre-check del bagaglio, negli aeroporti abilitati a questo servizio.

 

  1. Cancellazioni e modifiche dei voli

Le assicurazioni di viaggio normalmente non offrono rimborsi se si perde un aereo perché il precedente ha fatto ritardo o non ha permesso l’imbarco per qualche motivo, oppure ancora se ci sono stati altri tipi di inconveniente prima o durante il volo.

In questo caso, è preferibile verificare con la compagnia aerea la flessibilità dell’itinerario, in modo da potere gestire al meglio ogni imprevisto.

 

  1. Bonus per i frequent flyer

Se un volo viene cancellato, i frequent flyer perdono l’accredito delle miglia da parte della compagnia aerea. L’assicurazione in questo caso non offre quasi mai un rimborso o altra possibilità di recuperare tale bonus.

 

  1. Sistemazione irreperibile

Se l’hotel o l’appartamento prenotato risulta inesistente o introvabile, l’assicurazione viaggio non offre quasi mai rimborso. Tuttavia, in genere questo tipo di disguido dovrebbe essere coperto dall'agente di viaggio con cui si è prenotato o dalla piattaforma online.

 

  1. Doppia prenotazione

Può capitare che la sistemazione prenotata risulti già occupata da qualcun altro al momento dell’arrivo. Anche questo caso raramente è coperto dall'assicurazione, ma prima di partire ci si può informare presso la propria agenzia di viaggio e verificare quali sono le soluzioni offerte in questa eventualità.

 

  1. Camera non conforme alla prenotazione

Sui siti di prenotazione online, mettere in risalto il meglio di una struttura ricettiva è prassi comune, così da ottenere più prenotazioni. Ma talvolta si esagera nella scelta di immagini e descrizioni, arrivando a offrire informazioni non veritiere, come si scopre una volta arrivati sul posto.

Le assicurazioni non offrono una copertura per questo tipo di situazione, ma prestare attenzione alle recensioni online relative alla struttura, lasciate dai precedenti clienti, può aiutare a scegliere una sistemazione che sorprenda sì, ma in positivo.

 

  1. Truffe sui biglietti per eventi

Nel caso in cui la trasferta preveda una porzione di viaggio dedicata al tempo libero, in linea con la tendenza bleisure, un’attenzione particolare va dedicata ai biglietti per eventi o tour prenotati online. Se acquistati su siti non conosciuti, infatti, possono rivelarsi delle truffe. Poiché spesso non è previsto un rimborso assicurativo per questo inconveniente, è bene agire d’anticipo, facendo attenzione a dove si effettua l’acquisto dei biglietti e affidandosi a siti più affidabili, direttamente legati all'attività che si desidera fare.

 

  1. Cambiamenti last-minute

A meno che si tratti di una totale cancellazione del viaggio, l’assicurazione non offre rimborso per le conseguenze che vengono a verificarsi nel caso di modifiche improvvise al programma. Anche per questa situazione è bene rivolgersi prima della prenotazione alla compagnia aerea o all'agenzia responsabile dell’itinerario. Soprattutto per i viaggi con destinazioni multiple, molto frequenti nelle trasferte aziendali, è preferibile optare per una tariffa che prevede la possibilità di rimborso.

 

  1. Maltempo o clima avverso

Sempre in tema di bleisure, la scelta della struttura è dettata dalla possibilità di sfruttarne la posizione ottimale o gli impianti ricreativi e sportivi. Un esempio sono le stazioni sciistiche, ma può capitare che, una volta arrivato a destinazione, il clima sia peggiore o diverso da quello previsto. Se nella località sciistica dove si trova l’hotel non c’è neve o la pioggia non permette di utilizzare gli impianti da golf o da tennis presenti nella struttura, non esistono coperture assicurative.

In questo caso, l’ideale sarebbe prenotare una sistemazione che offra varie alternative di svago a seconda delle condizioni climatiche.

assicurazione viaggioIn generale, è bene fare attenzione ai vari aspetti del viaggio d’affari, senza però lasciarsi prendere da ansie eccessive: è difficile che due o più delle situazioni sopra citate si verifichino contemporaneamente, rovinando l’intera esperienza.

Assicurarsi è un bene, ma occorre ricordare che anche le polizze più complete non possono includere qualsiasi evenienza e la loro copertura in caso di cancellazioni termina in genere 48 ore prima della partenza.

 

Per garantirsi un viaggio sereno, meglio piuttosto rivolgersi a partner affidabili, nei trasporti e nelle sistemazioni alberghiere: spesso sono loro stessi a offrire assistenza ed eventuali rimborsi in caso di problemi e imprevisti.

Scopra come ottenere benefit e vantaggi preziosi iscrivendo l’azienda al programma di incentivazione PartnerPlusBenefit.

 

New Call-to-action

Tags: organizzazione viaggio d'affari, viaggiare sicuri, trasferte di lavoro, viaggi d'affari

Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

bagaglio a mano

Articoli Recenti