<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Come attrarre talenti disponibili a viaggiare per lavoro


viaggiare per lavoroTra i requisiti sempre più presenti negli annunci di lavoro delle aziende c’è la disponibilità alle trasferte. E trovare profili che rispondano a questa esigenza non è facile, specialmente se si tratta di impegni consistente in termini di distanza o durata della trasferta, ma anche dei comfort correlati.

A seguire, alcuni consigli per attrarre talenti grazie alla proposta di esperienze di trasferta davvero uniche e significative.


Viaggiare per lavoro è un’opportunità unica di sviluppo


Il viaggio d’affari è una delle leve del successo professionale: sono diverse le ricerche che indicano come le trasferte abbiano un impatto positivo sull'azienda ma non solo. Le opportunità offerte ai collaboratori vanno oltre i risultati di business e si concretizzano in un’apertura a nuovi orizzonti e all'occasione di mettersi in gioco al di fuori dell’ambiente abituale. 

Vediamo quali sono gli elementi su cui puntare l’attenzione e che determinano la capacità dell’azienda di attrarre talenti, più che disponibili, felici di viaggiare per lavoro.

Il Paese di destinazione

Uno degli aspetti principali legato alla disponibilità alle trasferte è la destinazione. Se si tratta di Paesi con una cultura distante da quella occidentale, superata la barriera linguistica, può esserci lo stimolo a entrare in sintonia con gli usi e i costumi di un luogo diverso da quello cui si è abituati. Una condizione che, nei viaggi di piacere come durante le trasferte lavorative può rivelarsi interessante e formativa.

Scopra le destinazioni principali delle imprese italiane, scaricando gratuitamente il Nuovo Osservatorio sui Viaggi d'Affari 2019.

La durata delle trasferte

Un tema spesso legato alla distanza della destinazione è la durata del viaggio di lavoro. Anche se oggi gli spostamenti sono rapidi e dotati di maggiori comodità, i voli intercontinentali implicano comunque una permanenza di una certa durata nel Paese di destinazione. Tuttavia, la maggior parte dei dipendenti offre la sua disponibilità a viaggiare solo nei giorni infrasettimanali, mentre il weekend desidera rientrare a casa e stare con la propria famiglia. Le tendenze in fatto di viaggi bleisure vogliono proprio colmare questo gap tra le esigenze di global mobility delle imprese e quelle di maggiore equilibrio casa-lavoro dei business traveller.

L’aggiunta di comfort alle policy aziendali

Infine, c’è la questione del comfort: per restare nei budget aziendali monitorati dai travel manager, la qualità delle sistemazioni alberghiere e la classe dei trasporti è spesso definita all'interno delle policy di trasferta. Se gli hotel prenotati per i viaggiatori d’affari hanno standard meno lussuosi rispetto a qualche anno fa, nei voli aerei la business class viene scelta solo se si tratta di lunghe tratte intercontinentali.

L’iscrizione a programmi di incentivazione supporta i trasfertisti nell'aggiunta di benefit preziosi e l’ottimizzazione dei costi per l’azienda. Scopra di più!

Una volta a destinazione, i professionisti in trasferta sono sempre più abituati a muoversi con servizi di car sharing e con i mezzi pubblici, piuttosto che con i taxi o auto a noleggio privato.

New call-to-action

 

Le esigenze dei business traveller

Cresce il numero di professionisti disposti ad accettare di restare lontano da casa anche per un lungo periodo, adattandosi a culture diverse dalla propria e ambientandosi in contesti ogni volta diversi. La condizione indispensabile è la sicurezza del viaggio e l’aggiunta di qualche comfort che renda l’esperienza eccellente.

Dopo avere identificato i migliori talenti sul mercato, come attrarli alla propria azienda? A partire da una solida strategia di comunicazione, ecco alcuni elementi da evidenziare in sede di colloquio.

La flessibilità come benefit

Anche se è possibile trovare talenti disposti alle trasferte in tutti i settori e di tutte le fasce d’età, molti professionisti dotati delle caratteristiche sopra citate appartengono alla generazione dei millenial. Per loro, la flessibilità è un valore fondamentale in un posto di lavoro e sono quindi più propensi a incarichi che non prevedano un orario fisso o di lavorare esclusivamente dall'ufficio. Un modo per attrarli presso la propria azienda è quello di offrire, nei periodi in sede, una gestione più libera degli orari, delle ferie e dei permessi retribuiti, in modo che abbiano la possibilità di ricaricare le energie tra una trasferta e l’altra.

La trasferta come opportunità di arricchimento culturale

Un altro modo per attrarre i talenti disponibili a viaggiare è offrire loro la possibilità di prolungare la trasferta oltre gli impegni professionali, così da poter visitare da turisti le mete previste. Possono essere prenotati dall'azienda tour e esperienze interessanti presso la destinazione, con cui potersi svagare tra un impegno e l’altro. Questo può rendere più apprezzate anche le mete più lontane che magari altrimenti non si avrebbe occasione di visitare.

viaggiare per lavoro

Offrire più comfort restando nel budget

Anche se è importante restare nei budget, possono essere offerti ai trasfertisti alcuni comfort extra che rendono più piacevole la trasferta, senza incidere più di tanto sull'aspetto economico. Tra questi, la scelta di un hotel dotato di particolari caratteristiche, come una palestra per i più sportivi o un ristorante gourmet per scoprire la cucina locale. Ma anche la proposta di un tour nelle zone più belle della città, oppure l’offerta di un biglietto omaggio per un particolare spettacolo teatrale o sportivo in corrispondenza delle date di trasferta.

 

I talenti disposti a viaggiare sono una risorsa rara e preziosa per le aziende, vista la quantità di skill che devono possedere e la difficoltà di reperirli sul mercato. Attraverso alcuni degli accorgimenti a cui abbiamo accennato, tuttavia, è possibile attrarre la loro attenzione e far sì che restino a lungo in azienda, contribuendo attivamente alla sua crescita.

New Call-to-action

Tags: trasferte di lavoro, viaggi d'affari, bleisure, benessere aziendale

New Call-to-action
New call-to-action


Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

Articoli Recenti