<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Lufthansa PartnerPlusBenefit

Guida alla scelta del bagaglio a mano per la trasferta di lavoro

bagaglio a mano per trasferta di lavoro

Il bagaglio a mano è uno degli elementi essenziali nell'organizzazione della trasferta di lavoro, sia che si tratti di un incontro informale con i colleghi di un’altra sede che di una fiera internazionale o di una riunione con la Direzione presso il quartier generale.

Non tutte le valigie sono uguali, pur nelle restrizioni e nei vincoli delle dimensioni perché vengano accettate dalle compagnie aeree come bagaglio a mano.

In questo articolo vedremo quali sono gli elementi da valutare nella scelta di questo vero e proprio strumento di viaggio:

  • Materiale
  • Capienza
  • Peso
  • Ruote

Quali elementi valutare nella scelta del trolley per la trasferta di lavoro

La scelta del materiale ad esempio può avere un impatto sulla durata del bagaglio, come anche sul suo peso, oltre che sull'impatto estetico. La presenza di tasche e scomparti per riporre abiti, oggetti e il notebook un altro elemento da valutare con attenzione, soprattutto se si viaggia spesso e solo con il trolley da cabina. Ai controlli in aeroporto, infatti, il computer portatile deve essere separato dal resto degli oggetti e quindi è preferibile avere una cerniera dove riporlo velocemente e in sicurezza.

È alla ricerca del trolley più adatto alle sue trasferte?

Clicchi qui per scaricare la guida gratuita!

Una buona valigia può davvero semplificare il viaggio d’affari perché permetterà di eseguire le procedure ai controlli di sicurezza in modo più rapido, di potere riprendere il notebook per lavorare appena seduto sull'aereo e magari anche ricaricarlo insieme allo smartphone, grazie alle porte USB integrate nei trolley più tecnologici.bagaglio a mano per trasferta di lavoro

La scelta della valigia quindi si rivela strategica e può aiutare a evitare piccoli inconvenienti che possono ostacolare il successo della trasferta. Pensi a quante volte le è capitato di trovare un abito sgualcito o la camicia stropicciata e di dovere rimediare velocemente per potersi presentare all'appuntamento puntuale e con un aspetto impeccabile.

 

New Call-to-action 

11 domande per guidare la scelta del bagaglio a mano

Oltre a contenere l’essenziale per la trasferta, incontrare il suo gusto estetico e corrispondere alle dimensioni richieste dai vettori aerei, il trolley da cabina può diventare un fidato compagno di viaggio e continuare a esserlo per molti anni, ecco perché è opportuno rispondere ad alcune domande, prima di procedere all'acquisto, per comprendere se quello che ha individuato sia il modello più adatto. 

  1. Quanto bagaglio porta con sé in viaggio (volume e peso degli oggetti)?
  2. Quanto dura in media una sua trasferta di lavoro?
  3. Quanto spesso viaggia per affari?
  4. Come è organizzata la valigia al suo interno?
  5. Di che tipo di chiusura dispone il trolley?
  6. La cerniera è di metallo o di plastica?
  7. Il lucchetto sembra resistente?
  8. Il marchio ha una buona reputazione
  9. È prevista una garanzia del costruttore?
  10. La base si cui sono installate le ruote è sufficientemente solida?
  11. Il materiale esterno è resistente agli urti e all’acqua?

bagaglio a mano

La questione dello spazio interno è fondamentale, perché se la maggior parte delle trasferte di lavoro dura in media fra i 3 e i 5 giorni, per molti viaggiatori il bagaglio da cabina può essere sufficiente, soprattutto quando il bagaglio in stiva viene utilizzato per il trasporto di campionari.

Per ottimizzare al meglio il viaggio di lavoro e dedicare la massima attenzione agli impegni professionali, i frequent flyer preferiscono avere con sé solo il bagaglio a mano, alcuni addirittura ne hanno uno sempre pronto all'uso in caso di trasferte dell’ultimo minuto. Per questa ragione l’organizzazione dello spazio interno al trolley da cabina è da valutare attentamente, così come la presenza di tasche interne, divisori e scomparti. La presenza di uno spazio dedicato al notebook è fondamentale per chiunque voglia lavorare in viaggio e ha quindi bisogno di avere il portatile sempre a portata di mano.

Per quanto riguarda il materiale esterno, ogni soluzione ha i suoi pro e contro. Tutto dipende dall'uso abituale che fa del suo bagaglio a mano. La pelle, ad esempio, è molto elegante quando è nuova o ben tenuta, ma non è adatta ai climi particolarmente piovosi e con l’usura potrebbe presentare alcuni difetti. Nemmeno il nylon e alcuni tipi di stoffa sono l’ideale con la pioggia, in questi casi sono preferibili materiali high-tech, più durevoli e leggeri allo stesso tempo. Molti produttori hanno infatti realizzato delle valigie capaci di superare prove di foratura, usura, sono testate per ogni tipo di liquido e allo stesso tempo questi materiali sono leggeri e sottili, quindi non riducono lo spazio interno utilizzabile.

Altro elemento determinante nella scelta del trolley da cabina, le ruote: meglio 2 o 4? In passato i modelli di trolley da cabina standard prevedevano 2 ruote, ma grazie ai materiali sempre più leggeri l’aggiunta di altre 2 ruote si è diffusa a molti modelli che sono decisamente più maneggevoli da spostare anche in spazi ristretti, come il corridoio dell’aereo.

 

Vuole scoprire tutti i segreti dei frequent flyer per organizzare al meglio il viaggio di lavoro? Scarichi la nostra guida gratuita cliccando qui sotto!

New Call-to-action

Tags: trasferte di lavoro, viaggi d'affari

Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

New Call-to-action

Articoli Recenti