<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Lufthansa PartnerPlusBenefit

I motivi della crescita dei volumi nel mondo business travel


business travelÈ stato recentemente presentato il Nuovo Osservatorio sui Viaggi d’Affari 2019, lo studio redatto dal Professor Andrea Guizzardi con la collaborazione del Centro di Studi Avanzati del Dipartimento di Scienze Statistiche dell’Università di Bologna.

Il documento, promosso da importanti player del mercato di viaggio - il Gruppo Lufthansa, AirPlus e Amadeus – esamina i risultati di un’indagine che ha coinvolto i responsabili della gestione dei viaggi in azienda.

Come è cambiato il volume del business travel nel 2018? Ecco i dati.


Le ragioni dell’aumento dei volumi nel business travel

Il Nuovo Osservatorio sui Viaggi d’Affari 2019, lo studio promosso dall'Università di Bologna e realizzato annualmente, osserva l’andamento dei viaggi di lavoro, analizzando il fatturato delle imprese e la soddisfazione del turismo d’affari italiano.

Le statistiche hanno coinvolto i responsabili della pianificazione dei viaggi d’affari di un campione di aziende con 10 o più collaboratori. I risultati raccolti delineano un quadro macroeconomico in crescita che segue l’espansione economica mondiale, come già era accaduto per il 2017. 

 

New Call-to-action

 

In Italia in particolare, il PIL è cresciuto dell’1% soprattutto a seguito dell’aumento degli investimenti nel settore industriale. Emergono, quindi, segnali positivi dall'attività economica del 2018, malgrado l’incertezza determinata dall'inasprirsi di condizioni finanziarie nei Paesi emergenti, dagli effetti della Brexit e delle misure protezionistiche preventivate.

La produzione industriale cresce dell’1,2% e si registra un incremento delle vendite e degli acquisti dall'estero, rispettivamente del 3,8% e del 5,9%, informazioni condivise dal Ministero dello Sviluppo Economico a dicembre 2018.

I dati positivi influenzano le strategie di internazionalizzazione, la ricerca di nuovi mercati e opportunità per i servizi e l’industria, con un impatto diretto sulla crescita del business travel. 

Quali sono le novità?

Rispetto ai risultati del 2017 analizzati in questo articolo, si registra una crescita del mercato dei viaggi d’affari del 2,7% che conta circa 900 mila trasferte nel solo anno 2018. Il mercato nazionale si espande, ma le novità interessanti riguardano il segmento internazionale che incrementa del 2,2% a favore di trasferte, soprattutto, verso gli Stati Uniti, il Giappone e la Germania.

Oltre alle attività commerciali di import-export, a motivare il crescente investimento delle aziende nel business travel sono necessità di consolidare la presenza internazionale, con la ricerca di nuovi siti produttivi e per la supervisione tecnica.

Per quanto riguarda le principali destinazioni dei viaggi, gli Stati Uniti si confermano il continente più visitato, grazie ad un mercato economico solido e alle opportunità interessanti offerte a coloro che intendono investire in questi territori.

Anche l’Asia registra un trend positivo, complici l’apertura dei mercati e le performance dell’economia locale.

Clicchi qui per leggere i nostri consigli per ottimizzare le spese di viaggio!

Il settore manifatturiero e terziario sono quelli maggiormente coinvolti nell'aumento dei viaggi d’affari internazionali. Per quanto riguarda il primo, i risultati sono dovuti principalmente al progresso della produttività industriale che permette di registrare dati positivi nei viaggi intercontinentali (+1,2%); i segmenti al vertice sono quello petrolifero e chimico-farmaceutico.

Il settore terziario registra un +0,8% sulle trasferte intercontinentali, confortato anche dalle previsioni positive dei travel manager coinvolti nell'indagine.

business travel

Nell'articolo di oggi, abbiamo esaminato solo una parte dei risultati presentati all'interno del Nuovo Osservatorio sui Viaggi d’Affari, uno studio che ha coinvolto i travel manager e ha permesso di analizzare la tendenza del business travel negli ultimi anni. 

In particolare, per ciò che riguarda il volume dei viaggi d’affari delle imprese, la fase espansiva dell’economia nazionale registrata nel 2017 è proseguita nel 2018, soprattutto nel settore manifatturiero e terziario. Questa tendenza deriva dall'aumento degli investimenti all'estero e dalla ricerca di nuove opportunità di business.

Tra le destinazioni maggiormente visitate, Stati Uniti, Asia e Europa osservano una crescita costante delle trasferte, complici economie solide e una graduale apertura agli investimenti.

Scopra PartnerPlusBenefit e inizi subito ad accumulare punti preziosi per ottenere benefit e servizi esclusivi. Clicchi qui sotto e si registri gratuitamente!

New Call-to-action

Tags: viaggi d'affari, export, travel manager

New Call-to-action
New Call-to-action


Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

Articoli Recenti