<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Lufthansa PartnerPlusBenefit

Il tema della sostenibilità nella gestione trasferte aziendali

gestione trasferte aziendaliI viaggi d’affari sono un’importante realtà per ogni azienda, perché danno la possibilità di creare nuovi rapporti e di consolidare quelli già esistenti, contribuendo al raggiungimento degli obiettivi di business e alla soddisfazione dei dipendenti. Le imprese che si impegnano per redigere un bilancio ambientale e attivano iniziative per ridurre le emissioni devono tenere conto anche di questi aspetti.

In questo articolo, vedremo i progetti attivati dal Gruppo Lufthansa per rendere le trasferte più sostenibili.

Gestione trasferte aziendali: come essere più efficienti, anche per l’ambiente

Oggi la maggior parte degli spostamenti nel corso del business travel avviene tramite voli aerei, il mezzo più rapido per raggiungere la destinazione. Con l’aumento dei viaggi di lavoro che si sta verificando negli ultimi anni, la gestione delle trasferte aziendali dovrebbe avvenire in maniera responsabile e consapevole. Le compagnie aeree si stanno muovendo in questa direzione, supportando la riduzione dell’impatto ambientale a favore della sostenibilità. In particolare, il Gruppo Lufthansa è una delle prime compagnie aeree fortemente attive nei confronti dell’ambiente e della sua salvaguardia e si sta impegnando sempre di più per rendere i viaggi aerei meno dannosi per l’ecosistema, grazie a policy aziendali all'avanguardia. Vediamo in che modo.

New Call-to-action

Compensaid: la piattaforma del Gruppo Lufthansa per promuovere la sostenibilità

Il primo esempio riguarda il programma Compensaid che non solo ha solo l’obiettivo di ridurre le emissioni da parte delle compagnie aeree, ma vuole anche rendere i viaggiatori più consapevoli del loro impatto ambientale per sensibilizzarli su questo importante tema.

La piattaforma, infatti, comprende un sistema innovativo di tracciamento per i voli di tutte le linee aeree nel mondo, in cui è possibile trovare indicazioni sull'efficienza energetica del velivolo, sul consumo individuale di carburante e sulle rispettive emissioni di CO2, oltre a informazioni standard riguardanti la distanza percorsa e il tempo a destinazione.

I viaggiatori hanno poi a disposizione due possibilità per ridurre la loro carbon footprint:

  • contribuendo alla sostituzione del combustibile fossile con il Sustainable Aviation Fuel (SAF)
  • supportando il progetto di riforestazione in Nicaragua

Nel primo caso, le aziende o i business traveller possono decidere di prevedere un extra sul proprio biglietto, corrispondente a ciò che avrebbero speso se il velivolo fosse alimentato con il SAF al posto del normale carburante. Il SAF è l’alternativa sostenibile, più costosa rispetto al cherosene fossile che, se utilizzata regolarmente, aiuterebbe a ridurre le emissioni fino all'80%. Questo contributo aggiuntivo viene poi utilizzato proprio per acquistare il SAF, con la promessa e garanzia che venga utilizzato entro i successivi sei mesi.

Nel secondo caso, invece, viene calcolato il numero di alberi che sarebbe necessario piantare per bilanciare le emissioni del volo acquistato; si può decidere di aggiungere un extra corrispondente al costo necessario per piantare quel numero di alberi, supportando così la riforestazione in Nicaragua.

Questi due progetti potrebbero essere facilmente inclusi nelle procedure di gestione delle trasferte aziendali e nella strategia di comunicazione dell’azienda, contribuendo in maniera significativa alla riduzione dell’impatto del business travel sull'ambiente e alla soddisfazione dei dipendenti.

gestione trasferte aziendali sostenibilità

Sempre più ricerche collegano le iniziative ecologiche all'engagement dei collaboratori, sicuramente orgogliosi di far parte di un’azienda che si interessa e cerca di fronteggiare un problema così grave e importante per la Terra.

Anche il programma PartnerPlusBenefit può aiutare a ridurre le emissioni

Sfruttare i punti del programma fedeltà del Gruppo Lufthansa, PartnerPlusBenefit, è l’alternativa ai due progetti sopracitati. PartnerPlusBenefit, infatti, permette di accumulare punti a ogni viaggio, da utilizzare a proprio piacimento: per ottenere upgrade della classe di viaggio, cashback, accessi alle lounge, premi e altri vantaggi e servizi per i collaboratori, ma anche per rendere i viaggi più sostenibili e bilanciare le emissioni di CO2.

Ad esempio:

  • 3mila Punti Benefit compensano 8,5t di emissioni di anidride carbonica, equivalenti allo spegnimento di 35 computer per un anno;
  • 25mila Punti Benefit compensano 78,5t di emissioni di anidride carbonica, equivalenti al togliere dalla circolazione 23 auto per un anno;
  • 100mila Punti benefit compensano 314t di emissioni di anidride carbonica, corrispondenti al consumo annuale per l’aria condizionata di un ufficio di 18000m²

In questo caso, i Punti Benefit possono essere usati per supportare e finanziare diversi progetti in tutto il mondo, volti a ridurre le emissioni di CO2 e a migliorare le condizioni economiche, sociali, ecologiche e di vita in generale, di popolazioni svantaggiate.

PartnerPlusBenefit non solo garantisce vantaggi e servizi volti a migliorare l’esperienza di viaggio dei collaboratori, ma può contribuire a ridurre l’impatto ambientale di ogni volo e a migliorare la vita nei Paesi più poveri del mondo. Ecco perché un processo efficiente di gestione delle trasferte aziendali dovrebbe prevedere anche l’iscrizione dell’azienda al programma. Se vuole saperne di più, clicchi qui!

New Call-to-action

Tags: trasferte di lavoro, viaggi d'affari, organizzazione viaggio d'affari

New Call-to-action
New Call-to-action


Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

Articoli Recenti