<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Le principali destinazioni dei business traveler nel mondo


business travelerUno studio pubblicato recentemente da Egencia ha evidenziato come Londra abbia perso il primato, che aveva nell'edizione 2014 della ricerca, di principale destinazione dei viaggi d’affari, restando comunque la prima in Europa.

Quale città è risultata la più visitata dai business traveler? E quali sono le tendenze che emergono dal report?

Tutte le risposte e le curiosità nell'articolo che segue.


Dove volano i business traveler?

Lo studio pubblicato da Egencia aveva per oggetto la domanda globale di voli aerei per viaggi d’affari. Nel 2014, come anticipato nella premessa, la città prima in classifica era risultata Londra, mentre l’edizione del 2018 ha visto salire al primo posto di destinazione più visitata dai business traveler New York City.

Gli uomini d’affari di tutto il mondo, quindi, incoronano con i propri viaggi la Grande Mela come centro nevralgico del mercato, superando di 10 punti percentuali i voli verso Londra.

La capitale del Regno Unito resta in testa alla classifica delle destinazioni europee e al secondo posto di quelle globali, seguita da Parigi, al 3°. La città francese ha subito un incremento del 20% nelle prenotazioni per i viaggi dei business traveler.

New call-to-action

Sono solo queste due, tuttavia, le città europee presenti nell'elenco delle 20 principali destinazioni dei viaggiatori d’affari nel mondo.

Ecco di seguito l’elenco completo delle destinazioni, come riportato dalla ricerca di Egencia:

  1. New York
  2. Londra
  3. Parigi
  4. Shanghai
  5. Toronto
  6. Singapore
  7. San Francisco
  8. Hong Kong
  9. Tokyo
  10. Chicago
  11. Dubai
  12. Mexico City
  13. Boston
  14. Montreal
  15. Pechino
  16. Los Angeles
  17. Mumbai
  18. São Paulo
  19. Casablanca
  20. Seoul

Oltre a NYC e le già menzionate Londra e Parigi, il resto della classifica, come si può notare, è dominato dall'Asia, con Shanghai in quarta posizione, Singapore sesta, Hong Kong ottava e Tokyo nona.

Vuole scoprire i nostri consigli per esportare in Cina? Clicchi qui per andare all'articolo dedicato.

Tra le città del Medio Oriente è Dubai a posizionarsi prima (11° posto della classifica globale), vincitrice per il Sudamerica è São Paulo (al 18° posto) e per il Nord Africa la regina è Casablanca (19°).

Un dato piuttosto sorprendente è quello delle destinazioni nordamericane, con Toronto che si piazza al 5° posto superando le città statunitensi forse commercialmente più tradizionali e consolidate, come San Francisco, Chicago, Los Angeles e Boston. Il Canada è rappresentato anche da Montreal, la seconda città più popolosa della nazione, che si posiziona al 14° posto.

Le tendenze del business travel

I dati pubblicati da Egencia sono incoraggianti per quanto concerne le prenotazioni del segmento business.

L’analisi è stata eseguita su piccole e medie aziende come sulle multinazionali, evidenziando come la global mobility sia ormai una tendenza inarrestabile e non limitata alle imprese di grandi dimensioni.

I viaggi d’affari acquistati dall'inizio del 2014 alla fine del 2018 sono cresciuti di circa il 110% a livello globale, con un picco del 120% per la singola destinazione prima classificata, NYC, dell’80% per Londra e del 120% per Parigi, come detto in precedenza.

destinazioni business traveler NYC

La crescita più sensazionale è quella dei voli per Singapore che arriva a sfiorare il 160% nel quinquennio preso in analisi.

Quali sono le conclusioni che si possono trarre in materia di viaggi d’affari?

Il fatto che 5 continenti siano rappresentati nella classifica delle 20 destinazioni principali dimostra ulteriormente la tendenza consolidata alla global mobility.

Sebbene ci siano delle differenze nei diversi settori merceologici, è ormai acclarato come non vi siano limitazioni geografiche alle possibili espansioni di mercato delle imprese di tutto il mondo.

In particolare, è la popolazione aziendale più giovane a portare avanti la convinzione che il viaggio sia uno stimolo fondamentale alla crescita del business.

Le imprese devono dotarsi presto di policy interne, programmi di travel management o partner che raggiungano l’obiettivo di ottimizzare gli aspetti economici massimizzando il ROI delle trasferte.

Scopra PartnerPlusBenefit, il programma gratuito che consente alle aziende di accumulare punti con ogni volo e ottenere in cambio benefit, premi e vantaggi esclusivi!

New Call-to-action

 

Tags: trasferte di lavoro, viaggi d'affari, organizzazione viaggio d'affari

New Call-to-action
New call-to-action


Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

Articoli Recenti