<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Lufthansa PartnerPlusBenefit

Viaggiare sicuri: gestire gli inconvenienti in trasferta di lavoro

viaggiare sicuriForse l’incubo peggiore delle persone che viaggiano per lavoro è avere a che fare con cancellazioni improvvise o ritardi nei voli, sia all’andata perché c’è il rischio di vedere completamente stravolta la propria agenda di impegni, sia al ritorno, quando non si vede l’ora di tornare a casa.

In questo articolo affronteremo il tema del viaggiare sicuri, non tanto dal punto di vista delle destinazioni a rischio, per questo esiste il sito della Farnesina, certamente più titolato a parlarne, quanto dal punto di vista della gestione di inconvenienti quali:

  • cancellazioni
  • ritardi nei voli
  • perdita di coincidenze
  • necessità di modificare il piano voli

Viaggiare sicuri: gestire gli inconvenienti in trasferta di lavoro

Immagini di trovarsi in aeroporto per uno dei suoi tanti viaggi d’affari, cosa accadrebbe se sul display venisse comunicato che il suo volo è in ritardo di un’ora?

Nel caso di un volo diretto per una destinazione in Europa, quindi relativamente breve, potrebbe non essere un fatto tanto grave, giusto il tempo di riorganizzare l’agenda, spostare un paio di appuntamenti, avvisare l’ufficio. Una seccatura, vero, ma nulla di più.

Ma se invece il volo fosse intercontinentale, con uno scalo previsto e calcolato al secondo, i problemi potrebbero iniziare ad aumentare. Riuscirà ad arrivare in tempo per prendere la coincidenza? In caso contrario, come arriverà a destinazione? E il suo bagaglio in stiva, ci arriverà?

 

Clicchi qui per ricevere 38 consigli per organizzare i viaggi aziendali

 

Nell’eventualità che il volo venisse cancellato, poi, a rischio non ci sarebbe più solo il rispetto degli appuntamenti in calendario, ma l’intera trasferta di lavoro.

Oppure ancora, la necessità di spostare il volo potrebbe derivare da una sua esigenza dell’ultimo minuto, perché si è dovuto trattenere più del previsto con un cliente o perché deve anticipare il ritorno a casa per una piccola emergenza familiare.

Quelle che abbiamo elencato finora sono tutte situazioni che ci si augura non capitino quando si organizza una trasferta di lavoro, tuttavia viaggiare sicuri significa anche prevedere tali casi e assicurarsi che esistano delle soluzioni praticabili.

 

New Call-to-action

 

Sappiamo che le spese relative ai viaggi siano una delle voci di costo al centro dell’attenzione, sempre da monitorare e tagliare per quanto possibile. Eppure chi viaggia spesso per lavoro sa perfettamente che ci sono dei costi che esulano dalla semplice tariffa in fase di prenotazione.

Il tempo è uno degli elementi da tenere in considerazione, non tanto nella scelta tra un volo diretto e uno con scalo, quanto nella possibilità di non perderne troppo nel caso in cui qualcosa non andasse come previsto.

viaggiare sicuri ritardi

Negli esempi citati poco sopra, tra ritardi, cancellazioni, necessità di cambio voli, sicuramente le sarà tornato alla mente un episodio vissuto.

Le code al banco assistenza clienti in aeroporto, l’attesa di un posto libero sul primo volo successivo, il disagio per l’eventuale bagaglio che nel frattempo veniva per sbaglio spedito in un’altra destinazione… Le suona familiare?

Spendere meno nell’acquisto di un biglietto aereo non equivale a un effettivo costo totale inferiore e non solo per il tempo perso.

Le sarà capitato di essere costretto ad acquistare un nuovo biglietto perché la tariffa non prevedeva modifiche né rimborsi oppure perché la compagnia non aveva in programma altri voli e lei aveva bisogno di arrivare a destinazione entro una certa scadenza. Viaggiare sicuri vuol dire anche potere contare su una rete di linee aeree partner e una flotta bene organizzata capace di garantire al viaggiatore di potere tornare a casa (o arrivare nel luogo della trasferta) quando lo desideri.

Ricorda quando, nell’aprile del 2010, l'eruzione del vulcano islandese Eyjafjöll paralizzò completamente il traffico aereo per una decina di giorni e successivamente causò una serie intermittente di chiusure aeroportuali?

I disagi si protrassero per circa due mesi. Si trattò senza dubbio di un evento eccezionale, ma ebbe una portata straordinaria e l’eco della notizia raggiunse tutti i continenti, poiché i cieli del Nord Europa erano inibiti al traffico aereo.

Quando finalmente ricevette l’autorizzazione da parte delle Autorità, Lufthansa fu in grado di riportare a casa ben 15 mila passeggeri grazie a 50 velivoli della sua flotta.

Gli aerei, in arrivo dall’Asia, dal Nord e Sud America, raggiunsero Francoforte, Monaco di Baviera e Düsseldorf poche ore dopo la concessione del permesso al decollo. Nel frattempo la compagnia aveva eseguito dei test per accertare ulteriormente la sicurezza delle tratte.

viaggiare sicuri

Per quanto si tratti di un evento raro, il supporto di una flotta numerosa e di una rete di partner come quella di Star Alliance è garanzia di viaggiare sicuri e di potere arrivare a destinazione e tornare a casa anche in caso di contrattempi.

Sapeva che si possono sia accumulare miglia sulla Miles and More personale che raccogliere punti per l’azienda contemporaneamente?

PartnerPlusBenefit si basa sullo stesso principio ed è complementare a Miles & More e ai programmi di fidelizzazione delle linee aeree partner aderenti al programma.

Clicchi qui sotto e scopra tutti i vantaggi! 

New Call-to-action

Tags: trasferte di lavoro, viaggi d'affari, viaggiare sicuri

New Call-to-action
New Call-to-action

Benefit Blog

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

Articoli Recenti