<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=2115093345406354&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Lufthansa PartnerPlusBenefit

Wi-fi in aereo: come usarlo in tutta sicurezza


wi-fi in aereoIl wi-fi in aereo è un servizio che negli ultimi anni è entrato a far parte dell’offerta della maggior parte dei vettori, interessati ad assicurare un’esperienza di viaggio completa e di valore. Una connessione internet in modalità wireless, anche in volo, è uno strumento sempre più richiesto, soprattutto dai business traveller, per impegnare le ore di volo e ottimizzare il tempo a loro disposizione.

In epoca di GDPR che vede una sempre crescente attenzione all'utilizzo delle tecnologie digitali in completa sicurezza e al modo in cui vengono trattati i dati di navigazione, nell'articolo di oggi ci vogliamo occupare di questo tema, chiarendo la modalità di trasmissione e protezione dei dati attivata dai provider internet.


Come assicurare la protezione dei propri dati quando si utilizza il wi-fi in aereo?

Le rotte aeree, nel tempo, hanno subito una continua evoluzione, comprendendo servizi e tecnologie sempre più innovative pensate per viaggiatori e trasfertisti aziendali abituali. Questi ultimi, nello specifico, considerano il proprio tempo un elemento prezioso, consapevoli che da questo dipende la buona riuscita degli impegni professionali, la finalizzazione della mole di lavoro e la presa in carico di ulteriori e stimolanti responsabilità.

L’obiettivo delle compagnie aeree si è tradotto nell'offerta di servizi vantaggiosi e personalizzati, mirati ad ottimizzare tempo e risorse a disposizione dei business traveller e non solo. Tra questi, l’implementazione del wi-fi in volo ne rappresenta una prova evidente.

 

Ma come funziona, concretamente, il wi-fi sulle rotte aeree?

Il sistema è garantito attraverso due distinte modalità di attivazione, una connessione satellitare o a banda larga tramite antenne. Mentre per la prima modalità sono le stazioni orbitanti a inviare e ricevere segnali a terra ed utilizzare, quindi, ricevitori e trasmittenti, nel secondo caso sono installate vere e proprie antenne sulla fusoliera dell’aereo che permettono la ricezione del segnale proveniente dai satelliti più vicini lungo la rotta, garantendo una connettività senza interruzioni.

Un tema poco trattato, ma che oggi più che mai è d’attualità viste le nuove normative europee in merito alla protezione dei dati personali, riguarda la sicurezza di quelli condivisi in fase di registrazione, accesso e navigazione tramite il servizio. Ciò che occorre chiarire è che quando si tratta di informazioni particolarmente sensibili, attuando le giuste precauzioni non si corre il rischio di compromettere la comodità, la funzionalità e l’efficienza che caratterizzano questo tipo di soluzione.

 

I dati da proteggere e che le norme sulla privacy vogliono ulteriormente tutelare riguardano:

  • accesso a pagine web
  • informazioni aziendali
  • informazioni private

Per evitare rischi relativi alla sicurezza dei dati e salvaguardare il sistema informatico aziendale, esistono alcuni accorgimenti, semplici ed efficaci accorgimenti.

 

bagaglio a mano

 

Quando si utilizza una rete wi-fi in aereo, la primissima azione preventiva da attivare per proteggere il contenuto di un dispositivo è assicurarsi che questo sia protetto da programmi antivirus, antimalware e firewall che, oltre ad attivare una scansione ed un’analisi per assicurare una protezione regolare, impediscono agli hacker di accedere al dispositivo tramite l’avvio di programmi non autorizzati.

In seconda battuta, occorre verificare che la connessione utilizzata per l’accesso sia VPN, la stessa adoperata per le reti aziendali secondo specifiche policy per salvaguardare le informazioni riservate. I dati trasmessi attraverso una rete VPN sono criptati ed evitano, così, si diffondere informazioni confidenziali. È opportuno diffidare delle reti wi-fi aperte e ricollegabili a soggetti non sicuri, perché il rischio è che, una volta collegati, si espongano dati vulnerabili e strettamente privati.

Infine, tra le procedure da eseguire regolarmente, troviamo le operazioni di back-up e salvataggio dati sul server aziendale.

wi-fi in aereo

Cosa può fare l’azienda per tutelare i device dei propri collaboratori?

Anzitutto, è fondamentale assicurarsi che il software e i programmi dei dispositivi portatili e fissi siano aggiornati regolarmente. Allo stesso modo, è consigliabile prevedere strumenti di controllo che si attivano periodicamente per verificare i dati di autenticazione degli utenti, una strategia efficace nella protezione delle informazioni a fronte di regolari connessioni del dispositivo alla rete della sede aziendale, di fornitori e partner, a casa oppure tramite wi-fi in aereo.

Nell'articolo di oggi abbiamo approfondito un tema, magari poco menzionato, ma che merita senza dubbio una certa attenzione. Offrire un servizio di connessione wi-fi in aereo permette ai business traveller di ottimizzare il proprio tempo e dedicarlo ad attività personali o professionali. In questo modo, lo stile di vita e le abitudini del viaggiatore d’affari non sono in alcun modo compromesse in trasferta. Allo stesso modo, tuttavia, occorre garantire alle aziende che i dispositivi dei collaboratori e i dati aziendali siano messi in sicurezza, a prescindere dal luogo in cui avviene l’accesso.

Per prevenire situazioni poco piacevoli, è decisamente consigliato attivare regolarmente misure volte a garantire la protezione dei dati più sensibili.

Scopra come ottenere voucher per il wi-fi a bordo in cambio di punti tramite il programma gratuito di incentivazione per aziende PartnerPlusBenefit!

 

New Call-to-action

Tags: wi-fi in aereo, viaggi d'affari, servizi digitali

Benefit Blog 

Informazioni, notizie e molti spunti utili per i viaggi di lavoro. Il luogo ideale in cui ricevere aggiornamenti e consigli per ottimizzare il viaggio aziendale.

Si iscriva alle notifiche del Blog

bagaglio a mano

Articoli Recenti